evento , , ,

15 Nov

Si è conclusa con successo la 1° Convention Oikos tenutasi venerdì 11 novembre nei reparti produttivi della sede di Gruaro dell’azienda. Oltre duecentocinquanta le persone che vi hanno preso parte tra clienti, agenti, collaboratori interni ed esterni, giornalisti e autorità: un’unica squadra riunita per l’evento in cui il mondo del business e quello della cultura si incontrano.

Il pomeriggio si è aperto con l’intervento della color designer Francesca Valan, che ha percorso la storia dagli anni ’50 al futuro, spiegando la ragione delle forme d’arredo, delle scelte cromatiche, delle mode dello scorso millennio, sempre legate a stati d’animo ed emozioni. A seguire l’ex rugbista e grande motivatore Vittorio Munari, che, con parole semplici e genuine, ha parlato di etica comportamentale, di sforzo personale, di valore di squadra e di leadership. Esempi di vita e innata simpatia hanno caricato l’aria di positività ed energia, convincendo l’attento pubblico che il successo è possibile, se raggiunto dando il meglio di sé e senza falsi alibi. Un concetto di squadra forte, basata sul costante lavoro del singolo per il bene e la crescita del gruppo.

Sorprendente il terzo volto della cultura, lo spettacolo teatrale Slo_Dor in collaborazione con il Laboratorio di Management delle Arti e delle Culture coordinato dal professor Fabrizio Panozzo del Dipartimento di Management dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Prendendo spunto da una recente commessa giunta dal museo Christchurch Mansion di Ipswich, in Inghilterra, che ha chiesto a Oikos di riprodurne fedelmente l’imponente portale settecentesco, quattro artisti (Marco Tizianel, Giorgio Gobbo, Sergio Marchesini e Raffaella Rivi) hanno raccontato con testi, musica e video coma la forza e la competenza del gruppo è in grado di realizzare sogni. Lo stupore iniziale, il dubbio di non riuscire a rispettare i tempi, l’orgoglio di essere ritenuti idonei a realizzare una tale opera, la soddisfazione della riuscita sono stati narrati in modo fluido, evocativo, emozionante. Cento persone impegnate per mesi alla realizzazione del portale. Un impegno immane. Un risultato eccellente.

La convention è stata così un importante momento di aggregazione e collaborazione di squadra, esempio di imprenditoria lungimirante e grata alle persone, alla storia e al territorio.

 

Sulla pagina Facebook di Oikos è possibile rivedere gli interventi dei relatori e tutte le immagini dell’evento.