Quando la sapienza artigianale incontra l’organizzazione industriale

Noi italiani siamo come dei nani sulle spalle di un gigante, tutti. E il gigante è la cultura, una
cultura antica che ci ha regalato una straordinaria, invisibile capacità di cogliere la complessità
delle cose.
Articolare i ragionamenti, tessere arte e scienza assieme, e questo è un capitale enorme. E
per questa italianità c’è sempre posto a tavola per tutto il resto del mondo.”

Renzo Piano

 

Dal fruttuoso incontro tra sapienza artigiana e organizzazione industriale nasce l’“arsenalità” di Oikos. L’abilità nella lavorazione manuale, cultura che si sta sempre più perdendo, è il valore aggiunto dell’azienda che la porta a creare prodotti unici e personalizzati, perfettamente integrati nell’architettura contemporanea.

L’amore per il proprio territorio si rispecchia nella meticolosa cura dei dettagli e nella continua ispirazione che la cultura e le bellezze architettoniche locali offrono all’azienda. Nella convinzione che un’opera d’arte nasce anche da una perfetta organizzazione e da una lavorazione manuale di qualità, caratteristiche che rispecchiano lo straordinario modello dell’antico Arsenale di Venezia.